fbpx
Fine primo round. La battaglia continua.

Fine primo round. La battaglia continua.

Giovedì 19 marzo, ore 16 circa. Arriva una notifica: obiettivo raggiunto (e superato). La raccolta fondi di Orange Battle – in parte già utilizzata dall’Ospedale d’Ivrea e dalla Croce Rossa locale – ha raggiunto l’obiettivo di 5000€. E l’ha superato, perché quella notifica parlava molto chiaro: 160 donatori, 5108€ raggiunti.

Un grazie infinito va al Comitato per l’Ospedale d’Ivrea e Canavese che ci ha permesso di sostenere il nostro ospedale e il neonato Reparto Covid-19.

Vi vorremmo ringraziare uno per uno. Vorremmo abbracciarvi, stringervi la mano, darvi una pacca sulla spalla. Vorremmo mostrarvi quanto vi siamo grati. Ma non possiamo, non possiamo perché il covid-19 non è sconfitto, perché continuiamo a essere in una situazione di pandemia.

Vorremmo potervi dire che superando i 5000€ abbiamo vinto. Purtroppo non è così. Lo si può considerare un risultato positivo? Certamente. Ma ora, più che festeggiare, dobbiamo riprendere fiato. E’ finito il primo round, ma ce ne sono tanti altri. Duri, faticosi, spietati, che metteranno a seria prova la nostra capacità di resistere.

La raccolta fondi continua, indirizzeremo tutto al nostro territorio, alle realtà sanitarie in prima fila nella lotta contro il virus.

E’ come la battaglia delle arance: se non è ancora finita, l’unica cosa che ti rimane da fare e prendere un’altra arancia in mano e continuare a lottare.

La battaglia continua.

LINK PER DONARE: https://www.gofundme.com/f/aiutiamo-lospedale-di-ivrea